Dott. Giuseppe Naim

Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

Informale1

Chi sono

STUDIO DI GASTROENTEROLOGIA A REGGIO CALABRIA
Nato a Stilo (RC), dove vivo fino all’età di 12 anni, mi trasferisco con la famiglia a Reggio Calabria dove continuo gli studi conseguendo, dopo la licenza media, anche il diploma di maturità classica. Successivamente, presso l’Università degli studi di Messina, mi laureo in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti e, pochi mesi dopo, conseguo anche l’Abilitazione all’esercizio professionale. Quindi ottengo il diploma di specializzazione in Chirurgia dell’Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva, nel 1985, ed in Chirurgia Generale, nel 1990, sempre con il massimo dei voti.

Servizi e visite specialistiche

Presso lo studio, oltre all’attività clinica specialistica gastroenterologica, vengono eseguite le procedure endoscopiche diagnostiche e terapeutiche del tratto digestivo superiore ed inferiore:

Visita gastroenterologica

E’ una visita specialistica nel corso della quale il medico, dopo aver effettuato l’anamnesi, esegue lo studioclinico del paziente che orienta la diagnosi e programma, eventualmente, gli esami da eseguire al fine di poter giungere alla corretta diagnosi.

Egds (gastroscopia)

La gastroscopia è una procedura che permette di guardare all’interno dell’esofago, dello stomaco e del duodeno, di fare diagnosi e, in alcuni casi, di trattare alcune problematiche del tratto digestivo superiore.

Anoscopia

L’anoscopia, eseguita con apposito strumento rigido (anoscopio), viene utilizzata esclusivamente per l’ispezione del canale anale ed è efficace per valutare le patologie ano-rettali (ragade anale ed emorroidi).

Rettocolonscopia

La rettocolonscopia è una procedura che consente di guardare all’interno del retto e del colon e, se indicato, anche dell’ultimo tratto dell’intestino tenue (ileo), di fare diagnosi e, in qualche caso, di trattare alcune problematiche del tratto inferiore dell’intestino.

Biopsia

E’ una tecnica complementare alla gastroscopia ed alla rettocolonscopia che viene utilizzata per prelevare dei frustoli di tessuto e quindi poter fare diagnosi mediante il successivo esame istologico.

Polipectomia

E’ una tecnica complementare alla gastroscopia ed alla rettocolonscopia che viene utilizzata per asportare i polipi che vengono identificati, nel corso dell’indagine endoscopica, nei vari tratti dell’apparato digerente.

+ 0
Anni di esperienza
+ 0
Procedure eseguite
+
Procedure operative

Le domande frequenti

Bisogna telefonare in segreteria ai numeri di telefono riportati sul sito
dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 20, dal lunedì al venerdì.

Si deve eseguire una dieta priva di scorie nei tre giorni che precedono l’esame e poi, il giorno precedente la procedura, si assumono quattro buste, diluite ognuna in un litro d’acqua, di una sostanza che determina
il lavaggio del colon. Informazioni più dettagliate verranno comunque fornite al paziente al momento della prenotazione.

Non propriamente in anestesia bensì in regime di sedazione che nella maggior parte dei casi è “cosciente” ma, in casi selezionati, può anche essere “profonda” con l’assistenza dell’anestesista

Presso lo studio si erogano le seguenti prestazioni: visita specialistica gastroenterologica, gastroscopia, rettoscopia, rettocolonscopia, anoscopia e polipectomia endoscopica

Dipende soprattutto dal tipo di sedazione praticata al paziente e dalla reazione del paziente stesso. Nella maggior parte dei casi il paziente tollera bene tanto l’esame quanto la sedazione e può rapidamente fare ritorno a casa. Bisogna però farsi accompagnare sempre da un familiare ed è assolutamente vietato porsi alla guida dell’automobile per fare rientro alla propria abitazione

Dipende dalla reazione del paziente all’indagine endoscopica ed alla sedazione. In linea di massima però si può assumere qualcosa, ad esempio un gelato o una bevanda, pressocchè subito dopo la fine della procedura. E’ preferibile comunque differire un pasto più abbondante di qualche ora, dopo lo smaltimento completo di eventuali effetti legati alla sedazione

Richiedi appuntamento

La solidarietà

Il mio impegno nel campo della solidarietà inizia quasi 24 anni addietro ed esattamente nel 1997 allorchè, su affettuosa sollecitazione dell’amico Totò Musolino, vengo coinvolto nel nobile progetto di essere tra i soci fondatori di un club nell’ambito dell’Associazione di servizio più grande ed importante del mondo.

News ed articoli

Colangite grave

Endoteca

Paziente con quadro clinico ingravescente caratterizzato da coliche biliari, ittero e febbre con brividi. Eseguita la papillosfinterotomia endoscopica, si estraggono in duodeno prima agglomerati di

Leggi tutto »

Lo studio e i contatti