Stampa questa pagina
Venerdì, 01 Marzo 2019 09:38

Service "Vaccinazioni ed autismo: via dubbi e falsi miti" - RC, 19.05.2018

Il tavolo della Presidenza: Santoro - Quattrone - Laruffa - Latella - Tarro - Naim Il tavolo della Presidenza: Santoro - Quattrone - Laruffa - Latella - Tarro - Naim

Giuseppe Naim

Responsabile VIII^ Circoscrizione tema di studio nazionale

 

 

 

Vaccinazioni1Sabato 19 maggio a Reggio Calabria, presso la sala Monteleone del Consiglio Regionale della Calabria, si è svolto l'importante service "Vaccinazioni ed Autismo: via dubbi e falsi miti", organizzato dal Lions Club Villa San Giovanni Fata Morgana e coordinato da Giuseppe Naim, Responsabile per l'VIII^ Circoscrizione del Distretto 108 Ya del tema di studio nazionale "Diffondere la cultura scientifica su vaccinazioni ed autismo contrastando la disinformazione".

Molto significativo dal punto di vista lionistico il coinvolgimento di tutti gli altri 13 Lions Clubs dell'VIII^ Circoscrizione (Bagnara Calabra Torre Ruggiero, Gioia Tauro Piana, Locri, Palmi, Polistena Brutium, RC Castello Aragonese, RC Città del Mediterraneo, RC Host, RC Magna Graecia, RC Rhegion, RC Sud Area Grecanica, Roccella Jonica e Taurianova Vallis Salynarum) e del Leo Club Villa San Giovanni Cenide, a dimostrazione di una condivisione e di una sinergia che consentono, come in questo caso, la realizzazione di service più incisivi e con un maggior impatto sul territorio.

L'importante evento, al quale hanno partecipato numerosissimi lions di tutta la provincia di Reggio Calabria e studenti in rappresentanza degli istituti di scuola superiore del territorio, si è aperto con il cerimoniale Lions che ha visto l'esecuzione degli inni e la lettura degli scopi del Lionismo. Hanno quindi preso la parola, per un cenno di saluto, Marco Santoro, Presidente del Lions Club Villa San Giovanni Fata Morgana, Paolo Battaglia, Delegato Area Sud del Distretto Leo 108Ya, i Presidenti di Zona Demetrio Aiello e Rosilita Veccia, la Presidente dell'VIII^ Circoscrizione Marina Latella ed il Presidente dell'Ordine dei Medici di Reggio Calabria Pasquale Veneziano. In particolare, Marco Santoro ha sottolineato l'importanza e gli obbiettivi dell'International Association of Lions Clubs ed ha voluto ringraziare, uno per uno, tutti i Lions Clubs ed i rispettivi Presidenti che hanno aderito all'evento mentre Marina Latella si è complimentata per l'ennesima bellissima iniziativa che ha arricchito quest'anno sociale della sua Circoscrizione ed ha voluto rimarcare l'importanza di questa azione sinergica tra i vari clubs e la forza del "noi", rispetto all'azione individuale, per gli obbiettivi che il Lionismo si propone di raggiungere.

Dopo i saluti si è svolta la sessione scientifica moderata da Giuseppe Naim che, introducendo i lavori, ha spiegato il razionale del service che si pone l'obbiettivo di fare informazione seria e responsabile al fine di contrastare le tante manipolazioni strumentali da parte di alcuni organi di informazione che hanno finito con il generare tanta confusione nonché ingiustificati allarmismi tra la popolazione su questo tema. Ha sottolineato i danni che possono essere provocati dalla disinformazione ed il fatto che mediante questo tipo di service i Lions, contribuendo a divulgare le corrette informazioni alla popolazione nel settore sanitario, possono e devono svolgere un ruolo fondamentale nel campo della prevenzione che è l'unico mezzo efficace per combattere con successo molte malattie ma che purtroppo, ancor'oggi, non viene attuata in modo corretto e capillare per le tante carenze nel campo della Sanità.

Vaccinazioni3Il primo relatore, prestigioso, è stato il Prof. Giulio Tarro, Coordinatore Distrettuale del tema di studio, Primario emerito di Virologia, Presidente a vita della Fondazione "Teresa e Luigi de Beaumont Bonelli" per le ricerche sul cancro e, nel 2015 e nel 2017, nomination al Nobel per Medicina e Fisiologia. Tarro, in una relazione magistrale e di alto livello scientifico, ha fatto una rassegna della storia dei vaccini fin dagli albori e cioè da quando Edward Jenner, medico inglese vissuto tra la fine del 1700 e gli inizi dell'800, notò che le mungitrici delle vacche contagiate con il virus del vaiolo vaccino non contraevano il vaiolo umano, erano cioè immuni; la malattia era ad alto tasso di mortalità ed ad altissimo tasso di esiti cicatriziali molto deturpanti e l'intuizione e gli studi successivi dello scienziato consentirono di produrre un farmaco di derivazione bovina che, inoculato attraverso una lesione della pelle, rendeva immuni dal vaiolo umano. Il Prof. Tarro ha anche presentato il suo recente libro "10 cose da sapere sui vaccini".

È stata quindi la volta di Giuseppe Quattrone, pediatra, che ha parlato di "La ricerca della memoria. Vaccinazioni, più certezze che dubbi", una relazione molto brillante con la quale ha voluto sottolineare la complessiva sicurezza della vaccinazione affermando che, anche se si è ipotizzata una correlazione tra la somministrazione vaccinale e la comparsa di disturbi neurologici e mentali, come l'autismo, non vi sono tuttavia evidenze scientifiche che confermino quanto supposto mentre, al contrario, la pratica delle vaccinazioni ha salvato intere generazioni da malattie oggi scomparse o diventate malattie rare, basta pensare al vaiolo. Le due relazioni hanno destato grande interesse tra il folto uditorio e ne è seguito un dibattito con molti interventi interessanti da parte dei presenti, a dimostrazione dell'attualità del tema.I lavori di questo importante e riuscitissimo service si sono chiusi con l'intervento di Domenico Laruffa, Past Governatore del Distretto Lions 108 Ya, che si è complimentato per la lodevole iniziativa ed ha voluto ringraziare con grande affetto Giulio Tarro di cui ha voluto sottolineare, oltre all'indiscusso grande livello professionale anche in campo internazionale, la sensibilità e lo spessore propri di un grande Lion.

Al termine dell'evento non si può nascondere la grande soddisfazione personale e del Lions Club Villa San Giovanni Fata Morgana per il grande successo riscosso di questo service su un tema così rilevante ed attuale che non per caso è stato scelto, tra le varie proposte, nel corso del Congresso Nazionale di Roma dell'anno scorso a dimostrazione del fatto che la nostra Associazione è sempre attenta a porre l'accento su argomenti di grande rilevanza ed attualità facendoli diventare motivo di riflessione per i Lions. E non si può certo sostenere che questo della possibile correlazione tra le vaccinazioni ed autismo non sia un argomento di grande interesse ed attualità visto che, ultimamente, la problematica ha visto una contrapposizione tra tesi scientifiche e strumentalizzazioni da parte di alcuni organi di informazione (stampa, TV) che hanno finito con il generare tanti "dubbi e falsi miti" e quindi, di conseguenza, grande confusione ed ingiustificati allarmismi tra la popolazione.Ma la cosa più importante e significativa, e personalmente molto emozionante, è stata il coinvolgimento di tutti i Lions Clubs dell'VIII^ Circoscrizione che ha consentito così di realizzare "insieme" un unico grande evento. D'altra parte è proprio questo il Lionismo moderno: convergenza di risorse per service fatti in condivisione, in totale sintonia ed in sinergia per essere così più incisivi ed avere un maggiore impatto sul territorio e quindi raggiungere l'obbiettivo. In buona sostanza magari meno quantità ma certamente più qualità.

Un doveroso e sentito ringraziamento alla Presidente di Circoscrizione Marina Latella, ai tre Presidenti di Zona Dino Aiello, Mimmo Mobrici e Rosilita Veccia per l'impegno profuso per il coinvolgimento dei clubs ed a tutti i Presidenti di club, uno per uno, per aver aderito prontamente al progetto inserendo, nel programma dell'anno sociale in corso, un service per mezzo del quale, contribuendo a divulgare le corrette informazioni alla popolazione nel settore sanitario, noi Lions possiamo svolgere un ruolo fondamentale nel campo della prevenzione che è l'unico mezzo efficace per poter combattere con successo molte malattie ma che purtroppo, a causa dell'inadeguatezza del sistema sanitario attuale, perennemente in crisi e con ingiustificabili carenze in tanti settori a partire proprio dalla prevenzione, con conseguenti ripercussioni sulla salute dei cittadini, non sempre riesce ad essere attuata in modo corretto. E noi Lions dobbiamo ricordare che, favorendo la prevenzione, faremo un investimento sul futuro della nostra popolazione.

Letto 146 volte