Attività ospedaliera

Logo Gastro Scilla jpg

Presso l’U.O.C. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva da me diretta, strutturata prima a Scilla ed in atto, a partire dal settembre 2011, allocata a Polistena, oltre all’attività clinica gastroenterologica si esegue tutta quella endoscopica, sia diagnostica che terapeutica, comprese le più sofisticate metodiche nel campo della patologia bilio-pancreatica, per le quali siamo il centro di riferimento per tutta l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria. 

Presso il centro si esegue routinariamente tutta l’endoscopia diagnostica di base (gastroscopia, rettoscopia e colonscopia, con eventuali metodiche complementari come la biopsia ed il test all’ureasi per la ricerca dell’Helicobacter Pylori), e la polipectomia perendoscopica per l’asportazione dei polipi dell’apparato digerente. 

La resezione perendoscopica delle formazioni polipoidi apparentemente benigne (polipectomia) è fondamentale in quanto, in alcuni casi, può consentire di fare una diagnosi precoce di cancro (quando, all’esame istologico sul polipo resecato, viene evidenziata un’iniziale degenerazione all’interno della neoformazione asportata) ma, in ogni caso, permette sempre di fare prevenzione in quanto il polipo può trasformarsi in cancro e quindi, asportandolo, si interrompe la sequenza adenoma (polipo) – carcinoma. 

Si eseguono poi le metodiche terapeutiche più impegnative come quelle di emostasi endoscopica per le lesioni sanguinanti e la scleroterapia e la legatura elastica per il trattamento delle varici esofago-gastriche, la dilatazione meccanica e pneumatica di stenosi infiammatorie e neoplastiche di tutto il canale digestivo ed il posizionamento di endoprotesi. 

Vengono infine eseguite anche le più moderne e sofisticate procedure operative endoscopiche di 2° livello come la EMR (mucosectomia), che consente il trattamento curativo dei tumori gastrointestinali superficiali, cioè quelli limitati alla mucosa, e quelle del settore bilio-pancreatico, dalla papillosfinterotomia alla estrazione di calcoli biliari, dalla litotrissia meccanica, per la frammentazione dei grossi calcoli, al posizionamento di endoprotesi biliari per il trattamento palliativo di quei tumori delle vie biliari e della testa del pancreas che non sono più aggredibili con la terapia chirurgica.